Amiche di Fuso: Amiche Distanti Ma Vicine…E Sempre Connesse!/”Amiche Di Fuso”: Long-Distance Friendship But So Close… And Always Connected!

“Gli amici che contano sono quelli che
possono essere chiamati alle 4 del mattino”
(Marlene Dietrich)

“It’s the friends you can call up
at 4 a.m. that matters.
(Marlene Dietrich)

Amiche di fuso

Per il nostro appuntamento con gli “Italiani nel mondo” questa volta andiamo a conoscere non un un solo espatriato ma un gruppo di donne italiane sparse un po’ qua e là nel mondo.
Sto parlando di Amiche di Fuso. Le seguo ormai da un po’ e per me è davvero un piacere e un onore ruscire a “incontrarle ” tutte o quasi, seppur virtualmente. Ho immaginato di ospitarle nel mio salotto immaginario e fare insieme una bella chiacchierata.
Ho posto loro alcune domande, lasciandole libere di scegliersi quelle alle quali rispondere, domande che sentono più vicine alle loro personalità, al loro vissuto, al loro mondo.
Vi lascio all’intervista vera e propria, e mi piace pensare che la leggerete immaginandoci così, sedute intorno un tavolo, tra tazze di caffè, scatole di biscotti, una buona dose di sorrisi e milioni di parole.

Buona lettura.

For our appointment with “Italians in the world” this time we are not going to meet just one expatriated Italian rather a group of Italian women who live all over the world. I’m talking about the on-line Italian expats community called Amiche di Fuso (literally “time zone friends”). It’s a while since I’ve been following them and for me it is really a pleasure and an honor to be able to virtually “meet” them all or almost. I imagined to invite them to my virtual living room and chit chat all together. I asked them a few questions, letting them free to choose to answer only to the questions they felt closer to their personality, their story and their world. Take a seat and read the interview; and while reading, I want you to imagine us as if we were comfortably sitting around a table, among coffee mugs, cookies, a great dose of laughter and millions of words.

Happy reading.

Chi siete? Perché “Amiche di Fuso”? Da dove nasce questa esigenza?

Who are you? Why “Time zone friends”? Why did you want to create a group like this?

Valentina, GERMANIA

Amiche di fuso siamo noi. Siamo un gruppo di donne expat diventate amiche prima attraverso i singoli blog, e poi attraverso un gruppo Facebook ed una chat WhatsApp. Siamo presenti su tanti fusi e in ogni continente e chiunque abbia voglia di chiacchierare o sfogarsi, a qualsiasi ora del giorno, trova sempre qualcuna disponibile, visto che non sempre ci è facile farlo con le persone del luogo o con gli amici e parenti lontani. Siamo diventate così delle vere e proprie Amiche di Fuso e così è nata l’idea di questo magazine.

We are “time zone friends”. We are a group of women living abroad who made friends first through our blogs, then through Facebook and WhatsApp. We live in different “time zones” and in every continent, and whoever wants to talk, at any time, will always find someone available online.Talking to people who live close to you, or to friends or relatives is not that easy, actually, and here is an alternative. We have become real “time zone friends” and then the idea of this “magazine” came up.

ADF Valentina Germania

Com’è strutturato il vostro blog? Avete degli argomenti comuni di cui trattare?

What’s the structure of your blog? Do you have common subjects you talk about?

Federica, THAILANDIA

Dietro ad amiche di fuso oltre all’amicizia c’è un progetto ben strutturato. Ci siamo divise i compiti dando vita ad una vera e propria redazione tenendo però sempre d’occhio la spontaneità, soprattutto attraverso i social. Abbiamo individuato inoltre gli argomenti su cui avevamo più da dire creando delle categorie a cui ispirarsi nella scrittura dei post. Ognuna parla comunque sempre di esperienze vissute in prima persona e questo, secondo me, è il nostro punto di forza!

“Time zone friends” is based on friendship, but this project has a strong structure. We shared the tasks and we created a real editorial team. Freshness is our key word, and we try to preserve it through social media. We have chosen those topics we had more to say about, and we created some categories to be used when writing. Everyone talks about first-hand experiences and that’s our key element in my opinion!

FEDERICA, THAILANDIA

Serena, SCOZIA

No, ad inizio mese decidiamo le tematiche che tratteremo il mese successivo. E’ un meccanismo molto naturale, in cui spieghiamo brevemente di cosa tratteremo e spesso capita che l’argomento sia condiviso, perché altre di noi ci sono già passate. In generale a volte mi sembra che mi capiscano di più quelle che sanno cosa vuol dire lasciare il certo per l’incerto.

No, at the beginning of the month we decide what we’ll talk about the following month. That’s very easy. We explain what we’ll talk about and the topic is often well welcomed, because we have first-hand experience about it. Sometimes I feel that those who know what it means leaving the known for the unknown understand me more than others.

Che cosa vi interessa come gruppo? Chi volete raggiungere con i vostri social?

What are your interests as a group? What about your target?

Sabina, CALIFORNIA

Da blogger expat a San Francisco mi piaceva l’idea di fare parte di un blog collaborativo creato da blogger italiane expat come me ma sparse per il mondo! Ognuna di noi, attraverso i suoi racconti, ci fa conoscere una parte di mondo filtrata dalla sua esperienza e trovo sia una cosa bellissima! Ognuna di noi vive la sua vita in una parte diversa del mondo e attraverso i social riesce a raccontare la sua esperienza attraverso foto e immagini. Per noi e per i nostri lettori è un po’ come avere aperte tante finestre sul mondo! Finestre aperte per chi è in Italia e viaggia attraverso i nostri racconti o per chi vive all’estero come noi e magari si ritrova nei dettagli di quei “drammi da italiano all’estero” che tutte noi viviamo quotidianamente! Seguiteci e li scoprirete anche voi!

As a blogger living abroad, in San Francsco, I liked the idea of being part of a blog created by Italian bloggers living all over the world like me! Everyone of us, through her eyes, make us discover a part of the world seen through her own experience, and that’s wonderful. Everyone of us lives her life in a different part of the world and, through social media and photos, tells about her life and experiences. For us and for our readers it’s like having a lot of windows opened on the world! Windows for those who live in Italy and have the possibility to travel through our stories, and for those who live abroad like us and, maybe, find themselves in those “tragedies of Italian people living abroad”, which we all have to face. Follow us and you’ll find out!

ADF Sabina California

Valentina, HOUSTON

A me piace l’idea di raggiungere altre persone che vivono o hanno vissuto per un periodo all’estero e hanno voglia di ricordare, di confrontarsi, di riderci su spesso e di piangere un po’ insieme ogni tanto. Che è quello che facciamo tra di noi come gruppo di Amiche.

I like the idea of keeping in touch with other people who live or lived abroad for a period of time and are willing to remember, to laugh, to cry all together. That’s what we actually do as friends.

ADF Valentina Huston

Serena, SCOZIA

Chiunque abbia voglia di ascoltare, dall’expat che è partito 40 anni fa e ricorda un’Italia che forse non esiste più, al ragazzo che vuole girare il mondo a 18 anni. Ma ancora di più alle donne che ricominciano all’estero, caparbie e forti.

Whoever wants to talk and to listen to, from the person living abroad who left the homeland more than 40 years ago and remembers a country, Italy, that maybe doesn’t exist anymore, to the 18-year-old boy who wants to travel around the world. And then, of course, the group is made up of women, determined and strong ones, who started a new life abroad.

SERENA SCOZIA

Quanto è importante la tecnologia per voi?

Is technology important for you? How much?

Nadja, PERU’

La tecnologia è importantissima! Siamo tutte così lontane sia da casa che tra di noi che senza telefono computer o ipad saremo isolate dal mondo! Siamo separate da fusi e oceani ma legate dal potente filo di Internet!! Anche se sono sicura che in un’altra epoca saremmo state pen friends!

Technology is very important! We all live so far that without our mobile phone, computer or ipad we are cut out from the world! Time zones and oceans separate us but, fortunately, we have a strong Internet connection!! In another era we would have been pen friends.

NADIA, PERU'

Elena, DUBAI

Per me è vitale (purtroppo). A parte la mia sfrenata passione per tutto ciò che è tecnologico e per passione professionale, credo che in generale il livello di tecnologia al quale si è arrivati per un expat è diventata una salvezza. La prima volta che andai all’estero per più di un mese, da poco si era diffusa la mail e si iniziava tra pochi eletti a chattare su hotmail messenger. Per me è stato incredibile! Nel 2005 andai in Ecuador e mi ricordo le prime prove di connessioni con Skype e la ricerca difficile di informazioni per l’espatrio. Oggi grazie a gruppi Facebook, forum e spero blog come il nostro, l’espatrio è diventato sicuramente più facile!

For me, unfortunately, it’s vital. I’m really fond of everything that is technological, but apart from that, I think that technology is very very important in the life of a person living abroad. The first time I went abroad for more than one month, e-mails were a recent invention and a few people had started chatting on Hotmail and Messenger. For me it was incredible! In 2005 I went to Ecuador, and I remember the first Skype calls and how difficult it was to find information about going abroad. Nowadays, thanks to Facebook, forums and, I hope, blogs like ours, going abroad is really easier than before!

ELENA, DUBAI

Cosa vi manca dell’Italia e cosa vi piace della vostra nuova terra?

What do you miss of Italy and what do you like of your new land?

Serena, SCOZIA

Quando ero in Australia dell’Italia non mi mancava nulla, ora che sono in Scozia forse il clima benevolo. Poi, neanche a dirlo, ho nostalgia delle mie persone, amici, familiari e… Nipotini. Ringrazio la Scozia per la sua generosità e sono contenta di vivere in una città dove ci sono molte possibilità lavorative.

When I was in Australia, I missed nothing. Here in Scotland…maybe a better weather. Then, of course, I miss my people, my friends, and… My nephews. I thank Scotland for being generous with me, and I’m happy to live in a town where there are a lot of job opportunities.

Nadja, PERU’

Vivo da cosi tanto tempo fuori che non so più cosa mi manca dell’Italia, forse ho idealizzato molte cose! Venendo dalla Sardegna posso dire che mi manca il mare, l’aria buona , il cibo e la famiglia! Mi mancano, ma so che ci tornerei solo per le vacanze, non credo di volerci tornare stabilmente! Del Peru mi piace il cibo e la musica ovunque, la gentilezza delle persone e vedere l’oceano ogni giorno!

I’ve been living abroad for so much time that I no longer know what I miss of Italy! I come from Sardinia, and I can say that I miss the sea, the good air, food and my family! I miss all this, but I know that I’ll go back only on holidays, I’m not sure I would like to live in Sardinia again! As for Peru, well, I like food, music, which is everywhere, the people, who are very kind, and the fact that everyday I can see the ocean!

Mimma, KUWAIT

Dell’Italia mi manco io. O quella idea che avevo di me . Non sempre, per carità . Vivere all’estero, soprattutto in posti non sempre facili, se da un lato ti fa sentire forte spesso ti fa sentire sola e impaurita. Con poche certezze e con una meta alquanto nebulosa da raggiungere . Insomma, quello che galvanizza è quello che anche ti consuma . Amiche di fuso è il nome perfetto per noi, perché ci siamo avvicinate per colmare proprio quei momenti di down vivendo stesse situazioni ma soprattutto per trovare sempre qualcuno che può risponderti senza problemi di fuso e senza giudicare . La volontà comune è dare a chi ci legge l’opportunità di capire davvero la vita pratica, le emozioni, quelle cose che nessuna lolly planet potrà mai raccontarti ma che se vorrai intraprendere una certa scelta forse dovresti sapere.

Of Italy… I miss myself. Or that idea I had of myself. Well, not always. Living abroad, especially in difficult places, makes you feel strong on the one hand, and really alone and scared on the other, with a few certainties and an unclear destination and objective to reach. So, what makes you feel enthusiastic is also what scares and wears you out. “Time zone friends” is the perfect name for us, because we got closer and closer in order to share and face those “bad times” we go through. We wanted to create a group where you could always find someone willing to answer to you and who doesn’t judge you for what you say. Our aim is to make people understand how it is to live abroad, our emotions, those things that no Lonely Planet will never tell you, but you’ll have to know them if you want to live abroad.

MIMMA KUWAIT E DRUSILLA ARABIA SAUDITA

   Anna, FRANCIA

Quello che apprezzo di più della Francia è nel complesso una buona efficienza del sistema pubblico, la grande qualità del servizio sanitario e la sensazione di essere in un paese in cui ci sono dei servizi adeguati per famiglie e per madri che lavorano, anche se si stanno riducendo. La mia esperienza di famiglia a Parigi è molto buona nonostante non abbiamo extra entrate da expat e ci serviamo del servizio pubblico per l’istruzione dei nostri figli. Dell Italia mi manca un po’ il cibo, il prosecco, la taglia degli immobili ( rispetto a Parigi ) e quella sensazione di essere a proprio agio per non avere lo scoglio della lingua. Ma sono fuori da così tanto tempo che in verità non sono più sicura che mi sentirei a mio agio tornando in Italia.

What I like the most about France is that in general, the public system works well, the sanitary system is of a good quality and there is the feeling of living in a country where families and working mothers can receive adequate services, even if they are decreasing. As concerns my experience as a family in Paris is very good, despite the fact that we don’t have extra revenues (as expats). Moreover our sons can go to public schools.

What I miss about Italy is food, Prosecco, the size of the houses (compared to Paris) and that feeling of being comfortable speaking my native language. But I have been living for so much time abroad that now I am not so sure that I would feel good in Italy again.

ADF ANNA FRANCIA

Alessia, LOUISIANA

Dell’Italia mi manca poter andare al mare a piedi, ridere e parlare con la mia famiglia ed i miei amici faccia a faccia, il cibo tipico non riproponibile con lo stesso sapore qui, quei momenti in cui ridevo fino a farmi uscire le lacrime. Della mia nuova città mi piace l’atmosfera sempre festosa, la storia molto particolare, il poter uscire di casa vestita e pettinata come mi pare senza sentirmi osservata. Tornerei in Italia? Non lo so, ogni tanto penso a cosa mi riserverà il futuro. Idealmente mi piacerebbe poter tornare in Italia un paio di volte l’anno per un paio di mesi, ma non credo che dopo tanti anni di espatrio riuscirei a vivere in Italia e a non ricadere nelle problematiche personali che avevo un tempo. Mi piaccio di più come persona da quando sono andata via dal mio Paese. Preferisco tornarci a piccole dosi. La lontananza aiuta a dimenticare i difetti e a vederne i tanti pregi che prima davo per scontati.

What I miss about Italy is the chance of walking to reach the beach, to vis-a-vis laugh and chat with my family and my friends, that special flavor that Italian food has and cannot be substituted and those moments that I used to laugh so hard until I cried. What I like about my new city is the cheery atmosphere, its history, the fact that I can go out dressing as I prefer and no one it’s there to judge. Will I ever come back to Italy? I don’t know, once in a while I think about what the future holds. Ideally, I would like to come back to Italy only twice a year, for two months, but I don’t think that after so many years as expat, I could live again in Italy and avoid to bump into the same personal problems I once used to have. Now I like myself more compared to the past. So, I prefer to come back but at little steps. Being far away helps to forget the flaws and see all the qualities that I used to take for granted.

ALESSIA, LOUISIANA

Valentina, TEXAS

Dell’Italia mi mancano soprattutto gli affetti, la famiglia. Il Texas mi piace, ma soprattutto mi piacciono i ritmi di vita che possiamo avere qui e che in Italia difficilmente avremmo. Ritmi che ci permettono di ritagliare più momenti da condividere e che consentono una vita meno frenetica. La tecnologia è importantissima per mantenere i contatti ma spesso permette anche di crearne di nuovi. Ora come ora in Italia mi vedo solo come turista e a trovare parenti e amici, ma se mi avessero chiesto, 5 anni fa, se avrei mai vissuto in Texas avrei detto impossibile!

What I miss about Italy is my family and friends. I like Texas, but above all I like the lifestyle that we have here and in Italy we could hardly achieve. This lifestyle gives us the chance to have more free time and live a less hectic life. Technology is important to keep in touch but very often is an opportunity to create new contacts. At the moment I could see myself only as a tourist in Italy or I could go there only to visit relatives and friends. But if somebody had asked me 5 years ago if I could have imagined myself living in Texas by now I would have answered: “Impossible!”

ADF VALENTINA TEXAS

Tornerete in Italia?

Serena, SCOZIA

Mai preso in considerazione per ora.

So far I never took it into consideration.
Greta, WISCONSIN

Purtroppo io non sono una expat a tempo indeterminato e quindi la risposta è sì, e io ci aggiungo il purtroppo: sono cresciuta molto in questa esperienza e in me si è fatta insaziabile la voglia di conoscere e vivere cose differenti . La mia paura è tornare e fossilizzarmi nei mille problemi della quotidianità, nella vita di prima, e tra l’altro non so sinceramente nemmeno che vita mi aspetta e non riesco a non essere preoccupata a riguardo. I problemi ci sono anche fuori, solo riesco a viverli diversamente e a superarli meglio. Vedremo, insomma.. ma mi trema un po’ la terra sotto i piedi al pensiero del rientro, speriamo sia solo l’idea in sé e che la realtà sia diversa.

Unfortunately I am not a “full-time” expat, and my answer is unfortunately “yes”. I say “unfortunately” because I grew up a lot during this experience and now I have this insatiable curiosity to know more and to live many other experiences. I fear to come back and to get stuck again in all the endless everyday problems and honestly, I don’t even know what to expect in the future and which my concerns will be. Obviously, also here I can have problems but I manage to face them in a different way and to solve them in the best way. Let’s see then…but honestly I would feel the earth move under my feet thinking about coming back. Hopefully is only the idea that is hard to face but that reality will be different.

GRETA, WISCONSIN

Drusilla, ARABIA SAUDITA

È difficile rispondere a questa domanda, io spero di poter sempre rimanere in giro per il mondo ma potrebbe capitare di dover rientrare in Italia per un periodo. È già accaduto, per fortuna dopo qualche mese siamo ripartiti. Un giorno spero di poter abbandonare i paesi del Golfo e andare a scoprire nuove realtà!

It’s a difficult question to answer. I only hope to keep on travelling the world but it could happen that I might go back to Italy for a while. It already happened but fortunately we left again. One day I hope to leave the Gulf countries and discover new realities!


Grazie per il vostro tempo care amiche. Sarebbe bello chiacchierare di nuovo un giorno e scoprire se siete sempre nello stesso luogo.
Per ora vi saluto e vi auguro un grosso in bocca al lupo!

Se volete continuare a seguire le avventure delle nostre amiche potete trovarle
alla pagina Facebook https://www.facebook.com/AmichediFuso?fref=ts&ref=br_tf

su Instagram e su Twitter come @amichedifuso
ma soprattutto sul loro blog http://www.amichedifuso
Noi ci vediamo presto.
Alessandra

Thank you for your time dear friends. It would be nice to chat again someday and find out if you will still be in the same place.
Goodbye  for now and good luck!

If you want keep follow the adventures of our friends you can find them
on Facebook  https://www.facebook.com/AmichediFuso?fref=ts&ref=br_tf
on Instagram and Twitter as @amichedifuso
but above all on their blog http://www.amichedifuso
See you soon,
Alessandra

Traduzione Chiara Ferri e Daniela Masciotra

Translated by Chiara Ferri and Daniela Masciotra

Un pensiero riguardo “Amiche di Fuso: Amiche Distanti Ma Vicine…E Sempre Connesse!/”Amiche Di Fuso”: Long-Distance Friendship But So Close… And Always Connected!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...