Di notte a Cape May: Natale, vintage e una promessa

“I posti incantati non possono essere creati,
ma solo scoperti.”
(J. Spinelli)

Quando nella mia famiglia si vocifera l’intenzione di andare a fare un giro a Cape May, io sono già pronta sull’uscio con le scarpe ai piedi e la borsa a tracolla (e vi assicuro che non è sempre così, anzi!). Da casa al mare di mia suocera, questa località dista meno di quindici minuti in automobile. Una volta io e Rich, mio marito, ci siamo andati perfino in bici (cosa che non succederà MAI più, perché per un tratto sono morta di paura, ma questa è un’altra storia). Cape May è alla punta estrema SUD del New Jersey ed è un luogo davvero affascinante.

IMG_4368

Fondata in epoca vittoriana continua a mantenersi anche oggi in ottimo stato. È meta turistica degli statunitensi e non solo, tutto l’anno, specialmente in estate trattandosi di una località di mare.

Quanto mi piacerebbe mostrarvi le case, i bed and breakfast, i colori pastello, i portici intagliati, il colonnato, le verande. E poi il faro, altissimo, immenso. La spiaggia, le sue conchiglie meravigliose e le onde immense dove in molti vengono a fare surf. La nave di cemento della prima Guerra Modiale mezza affondata poi che è rimasta lÌ, in trappola, tra cielo e oceano, e che è possibile ammirare, per pochi centesimi, da uno di quei cannocchiali fissi sulla banchina. A Cape May resti incantato.

IMG_4351

Stavolta però non potrò farvi vedere tutto questo perché ci siamo decisi a uscire tardi e una volta arrivati lì era già buio. Nonostante ciò, la meraviglia non è mancata. Impossibile in questo luogo. In più metteteci che sta arrivando Natale e che in mezzo a tutte quelle lucine, anche una semplice passeggiata si trasforma in uno spettacolo per gli occhi.

IMG_4384

Appena si scende dal ponte che collega Wildwood a Cape May, ci si ritrova subito in un’altra dimensione. A partire dalla gente. In questa stagione Wildwood diventa un luogo di solitudine e pace, un altro mondo se si compara al periodo estivo. Cape May invece è un posto vivace e mondano.

Dopo aver parcheggiato abbiamo fatto una passeggiata in Washington Street, dove c’è un complesso di negozi caratteristici.

IMG_4375

Niente a che vedere con i grandi magazzini e supermercati giganteschi (c’è comunque anche un ACME, in caso doveste andare a fare la spesa, tranquilli!) per i quali l’America è rinomata. Qui ci sono piccole botteghe, negozi belli e unici (e cari), ma che insieme a tutto il complesso rendono il luogo davvero affascinante e piacevole anche solo per una camminata. Poi saranno anche tutte quelle lucine e l’aria natalizia che si respira? Forse sì, ma vi assicuro che anche durante il giorno questo posto è splendido e  poi qui è Natale anche ad Agosto.

IMG_4345

Sì perché il negozio di addobbi natalizi che fa angolo, infatti, è aperto tutto l’anno. Quando ci passo davanti, amiche lontane che amate il periodo natalizio, mi venite sempre in mente. Come vorrei avervi qui. Già vi vedo con gli occhi che brillano e che non sanno dove posarsi!

IMG_4346

Stavolta poi ho anche fatto caso a un negozio delizioso che vende prodotti da bagno. Impossibile non notare tutte quelle paperelle di gomma che nuotavano in vetrina. Carinissime. Poi arte, vetro soffiato, abbigliamento sportivo e giocattoli, li trovi, al tuo passaggio, tutti lí nelle vetrine pronti a entrarti negli occhi.

IMG_4389

IMG_4376

IMG_4357

Sono tanti anche i punti ristoro: immancabile la pizzeria, la gelateria dei Kohrs Brothers, le cioccolaterie e le pasticcerie. Ma soprattutto ristoranti di pesce.

IMG_4372

Basta puntare gli occhi su in alto e vedere l’architettura particolare di quegli edifici e trovarsi catapultati in un tempo che non c’è più.

IMG_4391

IMG_4387

IMG_4365

Anche il nostro di tempo era finito e ci siamo riavviati verso la casa al mare. Sulla strada del ritorno, gli occhi fuori dal finestrino a cercare di cogliere gli ultimi istanti di quelle splendide case, difficili da vedere bene ma facili da localizzare grazie a tutte quelle lucine che ne disegnavano la sagoma. Ho respirato il passato e l’attesa del Natale lì in quell’angolo di terra.

IMG_4340

Lo so è ben poco rispetto a ciò che vi ho raccontato di questo luogo. Voi prendete questo articolo come una premessa e una promessa. Perché sarò sempre pronta a tornarci e, se vorrete,  a portarvi con me.
A presto,
Alessandra

IMG_4390

“Enchanted place cannot be created,

They can only be discovered.”

(J.Spinelli)

When somebody in the family suggests to take a trip to Cape May…well, shoes on my feet and bag on my arm and I am ready (I do tell you that usually it doesn’t happen so fast!). From my mother-in-law summer’s house it takes only 15 minutes by car to reach this place. Once Rich and I went there by bicycle but this will never ever happen again, since at some point I got scared to death, but this is another story. Cape May is located on the very south part of New Jersey and it is a very charming place.

It was established during the Victorian Age and still it is in a very good shape. Being a seaside resort, it draws all year long many people from all over the world, especially in the summer.

How I wish to show you the houses, the B&Bs, the pastel colors, the nice porches and the architecture. And the lighthouse, so tall and immense. But also the beach, its amazing seashells and the big waves, so good for surfing. Here you could also see the concrete ship, dating back to the World War II and still there, half sub-merged between the sea and the sky. You can have the chance to admire it, by paying a few cents, through one of those fixed binoculars on the pier. Cape May just takes your breath away.

Unfortunately I will not be able to show you all of this, since we went out late and once there it was already dark. But nothing could get in the way of my chance to feel the beauty in this place, once again. Now that Christmas is coming it is all full of lights and a simple walk turns into a small show for us to enjoy.

As soon as you get on the bridge through Wildwood and Cape May, you find yourself in another world. During this season Wildwood becomes a quiet and peaceful place, very different from how it is in the summertime. On the other side, Cape May is always so lively and vivid.

After having parked we strolled around Washington Street with its typical small shops.

You don’t find here the typical big stores, usually popping up everywhere here in the U.S. (but don’t worry, there is ACME, in case you need to do some shopping). Here you find small, one-of-a-kind (and rather expensive, I would add) shops  instead, that make you enjoy even more your strolling. Could it also be that Christmas-y atmosphere in the air? Maybe, but I can assure you that even during the day this place is amazing and it feels like Christmas also in the month of August.

Yes, literally because the Christmas shop at the corner is open all year round and whenever I pass it by it always remind me of how nice would it be to have you, my dear and far away friends who love Christmas,  here with me and have a look at your faces!

This time I also spotted a shop selling bath products. It is quite impossible not to notice all the rubber ducks swimming in the window shop. So cute.  But here you find also shops selling art, blown glass, sportsware and toys.

A lot of places to eat too, like pizzerias, Kohrs Brothers ice-cream parlor, chocolate shops and patisseries. But above all, fish restaurants.

All you have to do is raise your head and look at the wonderful architecture of the buildings to feel like you are in another galaxy.

 Unfortunately it was time for us to go back home. On the way back our eyes were looking outside the window pane, eager to catch one last time those beautiful houses, easily recognizable because of the lights shaping them. In Cape May I felt like I could breathe the past and the air of Christmas.

I know there are still so many things to tell about Cape May. But please, take this post as a premise with a promise. I will always be ready to come back here and to take you with me.

See you soon,

Alessandra

TRADUZIONE A CURA DI DANIELA MASCIOTRA

TRANSLATED BY DANIELA MASCIOTRA

2 pensieri riguardo “Di notte a Cape May: Natale, vintage e una promessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...