#bakewithchrj anche a Natale: Fiorentine sugli Alberi e il gioco degli aggettivi/#bakewithchrij even for Christmas: Florentines on the Christmas Tree and the Adjective Game

 “Impara a cucinare, prova nuove ricette,
impara dai tuoi errori, non avere paura,
ma soprattutto divertiti.”
(Julia Child)

“This is my invariable advice
to people: Learn how to cook – try new
recipes, learn from your mistakes, be fearless, and above all
have fun”
(Julia Child)

Pensavate ci fossimo dimenticati? Magari perché alle prese con i mercatini di Natale bavaresi, o in mezzo a feste e musiche e cori sulle sponde del lago? E invece no, eccoci qui con una nuova, gustosa ricetta. Ricetta natalizia, a dire il vero.

Sì, perché dobbiamo registrare un fatto: se è vero che ai tedeschi in generale piace stuzzicare qualcosa di dolce nel pomeriggio, è altrettanto vero che adorano farlo ancor di più quando è inverno. Soprattutto in questo periodo natalizio non si fa altro, qui in Baviera, che mangiare e comprare biscotti, di tantissimi tipi, dalle forme più diverse, dai gusti più classici a quelli più particolari. Dunque, noi invece i dolci li facciamo (cioè noi.. va be’, lui..) e abbiamo pensato che sarà squisito vedervi all’opera quando proverete a rifare questi biscotti dolci e buoni.

Ok, in questo articolo cercherò di usare solo aggettivi che hanno a che fare con la pasticceria e l’arte del mangiare, vediamo se mi riesce. Tutto per fare qualcosa di divertente – lo so, sono un alieno, per me queste cose sono divertenti! – mentre Christian è qui nel laboratorio che impasta, spiega, parla, si sporca la divisa bianco – meringa e fa cose e gesti che a lui vengono semplici e armoniosi come le linee di un Profitterol . A lui.

Comunque, prima della ricetta vera e propria mi sento di dire che le Fiorentine, chiamate anche Florentines, i biscotti che prepareremo quest’oggi, sono qualcosa che sa di caldo, di decorazioni natalizie, di casa. Non fatevi ingannare dal nome, però: tutt’altro che toscane, sono una specialità tirolese, mangiata soprattutto in Trentino, Austria e Germania del Sud. Più che biscotti, ci piace dire che sono dei dolcetti, ecco.

Did you really think we were going to forget? Perhaps because we’ve been obsessing over each and every Bavarian Christmas market out there? Or because too busy attending parties surrounded by music and choirs on the shores of my lake? Well no, here we are with a new tasty recipe. A Christmas recipe, that is. Yes, because we have to state a fact: if it’s true that Germans love to munch on something sweet in the afternoon, it’s just as true that they love doing it even more in the winter months. Especially here in Bavaria, all everyone does during the holiday season is eat and buy cookies of all kinds: different shapes, classic flavors, unique ones, you name it. Not us though, we don’t buy cookies, we make cookies ( I mean, he does ) and we thought it would be “delicious” to see you remaking these sweet and yummy babies at home. If you’re wondering why I said “delicious” is because for this article, I thought it would be kind of cute to only use adjectives that are related to baking and the art of eating, so, let’s see if I will be able to. I’m doing it just for fun, and I know I sound like an alien, but this actually is a lot of fun to me, while Christian is all professional here in the bakery kneading, talking, explaining, dirtying his meringue white baker’s coat, saying and doing things he makes look and sound so easy like the lines of a profiteroles. Again, he does. Anyway, before we move on to our recipe, I just wanted to mention that the Florentine cookies, also called the Florentines, what we’re going to make today, smell like “warm”, like Christmas decorations and like home. Don’t let them fool you though, unlike their name, they did not originate in Tuscany. It’s a Tyrolean specialty consumed mainly in the Trentino region, Austria and South Germany. More than cookies, we like to say they’re little treats.

1450379778167

Hanno un aspetto bellissimo, e sono ricchi da far paura: tanti ingredienti (e diversi passaggi) che mescolati insieme danno un gusto deciso e assolutamente natalizio. Da mangiare nei pressi dell’Albero di Natale, per capirci, o davanti al camino (se lo avete, io faccio finta di averlo e va bene lo stesso..), insieme a una calda tazza di cioccolata o, come usano i bavaresi, accompagnate da un cappuccino alle quattro del pomeriggio. A Christian piacciono vicino a un bicchiere di vino (non fate domande, bitte), perché il sapore di cannella e quello delle mandorle si sposano perfettamente col profumo di un buon rosso, e io sono d’accordo, perché anche l’occhio vuole la sua parte, e il bronzo – oro delle Fiorentine si abbina perfettamente al colore del vino. I colori di Roma, i colori del Natale. Cioè, l’arte non è mai un caso..

Come al solito ho parlato troppo. Passiamo alla ricetta.

They look amazing and they are extremely rich. So many ingredients are used ( and quite a few preparation steps ) that mixed together give these treats a decisive and Christmassy taste. They make you want to eat them by the Christmas tree or by the fireplace, if you have one ( I don’t, but I pretend I do and it’s just as nice ) with a cup of hot chocolate, or, like the Germans do, with a cappuccino at 4 in the afternoon. Christian likes them paired with a glass of wine ( no questions, bitte ) because the cinnamon and almond flavors blend well with the smell of a good ol’ glass of red wine and I agree, because it’s a pretty eye candy too: the golden bronze color of the Florentines works perfectly with the intense color of the wine. The colors of Rome, the colors of Christmas… I mean, art is never random.. As usual, I spoke too much. Let’s get this recipe started.

1450377832612

Difficoltà: Media

Ingredienti (per 25 biscotti circa)

Mandorle sfilettate 250 gr

Frutta candita (Arancia, limone, ciliegia) 250 gr

Zucchero 250 gr

Burro 65gr

Panna 320 gr

Vaniglia (in polvere) 1 pizzico

Cannella (in polvere) 1 pizzico

Difficulty: medium

Ingredients for approx 25 cookies

– 1 cup of sliced almonds

– 1 cup of candied fruit

– 1 cup of granulated sugar

– 1/4 cup of butter

– 1 and 1/3 cups of cream

– a sprinkle of vanilla powder

– a sprinkle of cinnamon

 Per la decorazione:

Cioccolata fondente 100 gr

Zucchero a velo Facoltativo

To decorate:
– 1/2 cup of dark chocolate

– Powdered sugar ( optional )

Procedimento:
Preparate sul tavolo da lavoro tutti gli ingredienti, già pesati e pronti. In una pentola abbastanza capiente mettete lo Zucchero, il Burro e un pizzico di Cannella e/o di Vaniglia, accendete il fuoco a fiamma vivace (questo aggettivo lo ha voluto lui.. io lo so che vivace non va bene per il mio gioco degli aggettivi!!!) e fate sciogliere il contenuto. Aiutandovi con una spatola di acciaio – quella di plastica o di legno non va bene – mescolate fino allo scioglimento completo. Quando lo zucchero prenderà un colore che dà sul biondo caramello, aggiungete a filo la panna (qualcuno sa che significhi a filo? Beate voi!), abbassate la fiamma e continuate a far cuocere per altri cinque minuti circa. Quando avrete ottenuto una consistenza abbastanza densa, spegnete il fuoco e portate la vostra pentola sul tavolo da lavoro, dove sono ben sistemati gli ingredienti mancanti.

Preparation:
Line up all the ingredients on a work surface. Combine sugar, butter and a sprinkle of cinnamon into a fairly large pot over lively heat, ( Christian wanted to use this adjective, I know it’s wrong for my adjective game ) let all ingredients melt and, with the help of a steel spatula, – plastic and wooden ones are not to be used for this recipe – , keep stirring until completely melted. When the sugar turns into a light gold / caramel color add a little drizzle of cream ( if you guys know the meaning of drizzle, well.. Lucky you ). Lower the heat and let cook for another 5 minutes or so. When a fairly dense consistency is reached, turn the heat off and take your pot on the work surface with you where the rest of the ingredients are nicely assembled and ready to be used

Aggiungete dunque le mandorle, girate in modo che queste assorbano il composto e unite al tutto la frutta candita. Continuate a mescolare e con l’aiuto di un cucchiaio formate delle piccole “montagnette” del diametro di quattro cm circa, che metterete su una teglia con carta da forno. Fate attenzione: lasciate lo spazio necessario tra l’una e l’altra, perché durante la cottura in forno si appiattiranno, allargandosi a causa del calore. (Insomma, se le vedete dissestate non allarmatevi, è normale!)

Add the sliced almonds first and fold into batter to combine everything together and add candied fruit for last. Keep stirring and with the help of a spoon form little mountains with a diameter of about 1.5 inches. Place over a baking pan covered with a cooking sheet and make sure you leave enough space in between mountains to allow flattening while in the oven ( the heat does that to them, so don’t fret, it’s normal ).

Infornate dunque, a forno preriscaldato a 200°, per dieci minuti. Trascorso il tempo di cottura, le vostre fiorentine si presenteranno così, tutte attaccate le une alle altre. No panic.

Bake in a preheated oven at 390 degrees for 10 minutes. After that your Florentines will look like this, all attached to one another. Don’t panic.

1450378960460

Aiutandovi con due cucchiai o con una spatolina, quando ancora i biscotti sono caldi, riformate le montagnette originali, fino ad ottenere questo.

With the help of two spoons or a spatula start forming little mountains again while the cookies are still hot. They should then look like this

1450379278013

Lasciate freddare e intanto sciogliete la cioccolata a bagnomaria, o al microonde se siete moderni. Quando le fiorentine saranno poi fredde e la cioccolata sciolta, prendetele una per una e spalmate di cioccolata la base del biscotto. Attendete altri 20 minuti circa.. ed è tutto finito.

Let them cool and in the meantime melt the dark chocolate in a double boiler or in a microwave if you have one. When the Florentines are cold and the chocolate is melted, take one at a time and spread the chocolate on the base of each cookie. Wait 10 minutes and it’s all done.

Le vostre fiorentine di Natale sono appetitose e soprattutto pronte.

Servitele, se vi piace, con una spolverata di Zucchero a Velo.

Your Christmas Florentines are tasty and ready. Serve, if you like, with a tiny dust of powdered sugar.

 La nota decorativa di Christian:

Una volta uscite dal forno, anziché ricreare la seconda montagnetta, potete dare alle vostre fiorentine la forma di una ciambellina oppure quella di una Candy Cane. Prendete poi un nastrino rosso e legate le Fiorentine ottenute al vostro Albero di Natale. Decorazioni tanto eleganti e golose saranno apprezzate da grandi e piccoli!

Grazie per essere passati da queste parti e non stupitevi se non vi facciamo gli auguri ora. Ci vediamo tra pochi giorni con un nuovo biscottino natalizio e del tutto bavarese.. ci aspettate?

Sabrina e Christian

A decorative note from Christian:

Once the cookies come out of the oven, instead of recreating the shape of a little mountain you can make your Florentines look like little donuts or candy canes. Make threads out of red ribbon and tie your Florentines with them. They will make fancy and tasty ornaments to hang on your Christmas tree that both kids and adults will enjoy and will thank you for. Thanks for stopping by and don’t worry if we don’t wish you Happy Holidays today. We’ll be back in a few days with another Christmas cookie recipe, 100% made in Bavaria this time. Will you stick around?

Sabrina and Christian

1450379931483

Traduzione a cura di Caterina Podda

Translated by Caterina Podda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...