Domenica di fine inverno ad Asbury Park (To be continued..)/A LATE WINTER SUNDAY IN ASBURY PARK. ( TO BE CONTINUED )…

Ogni cento metri il mondo cambia.
(Roberto Bolaño)

apcarousel

Non molto distante da dove vivo, a ridosso dell’oceano, si trova un vero e proprio paradiso architettonico, meta di molti fotografi e gioia per gli occhi di appassionati e non solo. Sto parlando di Asbury Park.

Forse a molti di voi non dirà niente questo nome, ma io, poco prima di arrivare in New Jersey, ho conosciuto questo luogo al cinema grazie al film che ha segnato il ritorno di Mickey Rourke sul grande schermo , The Wrestler, al quale ha fatto da scenografiaRich lavora poco distante da qui ed è un posto che conosce bene. Anche mia suocera ci veniva da bambina. Da quello che mi hanno raccontato, Asbury Park era una meta molto frequentata. Qua si disputavano incontri di wrestling e c’è un locale storico, lo Stone Pony, in cui si sono esibite molte star del panorama musicale.  Negli anni questa zona del Jersey Shore è stata piuttosto trascurata, ma, per fortuna, ultimamente è davvero stata rivalutata. Domenica Rich, Roman ed io abbiamo deciso di farci un giro. Seppure la primavera ancora stenta ad affacciarsi, è stata una giornata fredda, ma non troppo gelida e ideale per stare all’aperto se ben coperti (non come me che in questo periodo dell’anno non so mai come vestirmi!). Pensavamo di andare subito a pranzare, ma siamo arrivati che Roman dormiva e allora abbiamo deciso di rimandare.  La nostra passeggiata è iniziata dallo storico edificio, ormai abbandonato, in cui si disputavano gli incontri di wrestling. Ne è rimasto solo lo scheletro, ma resta comunque un affascinante pezzo di architettura, uno dei simboli di questa cittadina, tra i più fotografati.

Picture (49).jpeg

Al suo interno abbiamo trovato, con mia sorpresa, dei lavori di street art. Non ne sapevo nulla perché era un po’ che non ci venivamo effettivamente.

Picture (57).jpeg

ap

Usciti dall’edificio ci si ritrova sul boardwalk la lunga passerella fatta di barre di legno dove ci sono negozi e ristoranti da una parte (non sempre) e la spiaggia e l’oceano dall’altra. L’aria era fredda e non vedevo l’ora di arrivare dall’altra parte, ma non potevo lasciarvi senza vedere questa meraviglia che avevo davanti agli occhi, cosí ho preso il mio tempo solo per voi.

IMG_8867

IMG_8870

IMG_8869

Dall’altra parte del boardwalk si trova uno splendido e maestoso edificio anche questo dall’architettura peculiare. Si tratta del “Convention Hall”, la sala congressi.

IMG_8871 (1)

IMG_8890

Prima di entrare volevo portarvi proprio giusto un attimo fuori dal boardwalk,  sulla strada a farvi conoscere il “Wonder Bar” un altro locale storico di Asbury Park frequentato, negli anni d’oro, da artisti come Bruce Springsteen e Bon Jovi. Il Wonder Bar è famoso anche per aver incorporato “Tillie” la faccia storica di un parco di divertimenti che è stato chiuso e demolito. Tillie è un altro simbolo di questo posto e infatti si trova spesso su  t-shirt, felpe e cappelli.

IMG_8889

E ora eccoci nella sala congressi. Finalmente un po’ di tepore. Roman ancora dormiva e abbiamo deciso di stare un po’ lì finché non si fosse svegliato.

IMG_8882

Da una parte la vera sala congressi e  dall’altra il teatro Paramount dove si stavano svolgendo esibizioni di danza.

IMG_8881

IMG_4794

Picture (55).jpeg

Abbiamo dato un’occhiata ai negozietti nella galleria, molto carini e particolari, ma anche piuttosto cari. Turistici, forse è la parola più adatta a descriverli.

Picture (51)

Picture (54)

IMG_8885

IMG_8893

Finalmente poi Roman si è svegliato e siamo tornati indietro per andare a mangiare.

IMG_8888

IMG_8891

IMG_8868

Prima di tornare alla macchina però ci siamo fermati a vedere l’edificio, sempre parte del luogo in cui si faceva wrestling, da dove siamo partiti, che conteneva la vecchia giostra.

ap1

E poi di corsa a pranzo che si stava facendo tardi e la fame si stava facendo sentire. Il resto della giornata però ve lo racconto un’altra volta.

A prestissimo, Alessandra

Picture (56)

Continua…

 

“Every hundred feet the world changes”

( Roberto Bolaño )

Not too far from where I live, overlooking the ocean, there’s a true architectural paradise, a photographer’s favorite hot spot, an eye candy for travelers and much much more. I’m talking about Asbury Park. To many of you, this place may not ring any bells, but, right before I moved to New Jersey, I discovered Asbury Park watching “The Wrestler”, the movie that brought Mickey Rourke back to the spotlight, filmed on location on its boardwalk. Rich works very close from Asbury Park and knows the area very well. Even my mother in law spent a lot of time there when she was a little girl. From what I’ve been told, Asbury Park is a very sought after destination and home to countless wrestling matches. There’s also an iconic music venue, called The Stone Pony, that launched the career of many American music legends. This area on the Jersey Shore has been left to rot for years and was in serious need of urban renewal, but thankfully it has been revitalized over the past few years. Rich, myself and Roman decided to spend our Sunday there. Although spring is still not quite ready to debut yet, it was cold, but not freezing and ideal for some outdoor fun if dressed properly for the chilly temperatures ( not like yours truly as I never know what to wear this time of year ). We wanted to get a bite to eat, but, Roman was sleeping when we arrived, and we decided to wait. Our walk started at the historic building, now abandoned, in which all wrestling matches used to take place. There’s not much left to it now, but it’s still a charming piece of architecture, one of the most photographed symbols of this city. To my surprise we found some street art work inside this building I didn’t know anything about as the last time we visited Asbury Park was a long time ago. Once we left the building we approached the boardwalk, a long wooden walkway full of restaurants and shops on one side and the ocean on the other side. The air was nippy and I couldn’t wait to make it to the end of the promenade, but I wanted to share the beauty I had right in front of my eyes and took my time clicking away just for you guys. On the other side of the boardwalk there’s one of the most amazing and majestic landmarks on the Jersey Shore, the Convention Hall. Before heading there, however, I wanted to quickly step away from the boardwalk and show you the Wonder Bar, another legendary nightclub in Asbury Park where Bruce Springsteen and Bon Jovi used to hang out at, back in the day. The Wonder Bar is also famous for incorporating Tillie, the smiley face as a tribute to Palace Amusements, a historical indoor amusement park which is now closed and demolished. Tillie is an iconic figure from this place and can be found on t-shirts, sweatshirts, hats etc. It’s time to sneak into the Convention Hall for a little warmth, finally! Roman is still sleeping so we decided to stick around until he woke up. The Paramount Theatre is right by the Convention Hall and live ballet and dance performances were taking place while we were there. We hung out at the galleria for a bit and looked around. Everything was nice but expensive, very touristic is the perfect way to describe it. When Roman finally woke up we decided to head back and grab a bite to eat. Before getting in our car we stopped to admire the first building we saw when we arrived one more time, the Carousel Building. It’s really time to have lunch as it’s getting late and we are famished. Part two of our Sunday in Asbury Park will be on the blog soon. Alessandra

Traduzione a cura di Caterina Podda

Translated by Caterina Podda

3 pensieri riguardo “Domenica di fine inverno ad Asbury Park (To be continued..)/A LATE WINTER SUNDAY IN ASBURY PARK. ( TO BE CONTINUED )…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...