MAMME DISORDINATE? ARRIVA PETIT-FERNAND

“Con ordine, affronta il disordine;
con calma l’irruenza. Questo significa
avere il controllo del cuore”
(Sun Tzu)

Roman non va ancora a scuola. Non è sempre stato così. Per un periodo ha frequestato l’asilo, day care (così si chiama in America) due volte a settimana. Poi però per diverse ragioni abbiamo deciso di tenerlo a casa.

IMG_8650 (1)

Fra poco però compirà quattro anni e stiamo pensando di mandarlo alla preschool (una scuola non obbligatoria che si fa prima delle elementari) per abituarlo a stare con i bambini e per non farlo trovare troppo impreparato a scuola. Ammetto di essere una mamma disordinata, di quelle che si sentono spesso chiedere: “Dove hai messo i guanti di Roman?”; “Dove sta il giacchetto?”; “Non aveva anche una felpa blu?”. Sono una mamma imperfetta, di quelle che si dimenticano sempre qualcosa (salviette, pannolini, cambio abito, copertina…), avete presente? Non sono l’unica, vero? Ditemi che non sono l’unica! Stavolta allora ho deciso di organizzarmi per tempo. Avendo avuto esperienza con il day care, so che richiedono tutti gli oggetti con il nome del bambino sopra. Mi ricordo che avevo scritto il nome di Roman a penna sull’etichetta dei vestiti, a pennarello sulle buste, insomma non proprio in maniera metodica. Come diremmo a Roma, una vera e propria pecionata! Così ho fatto una ricerca e ho trovato Petit-Fernand, un’azienda che si occupa proprio di etichette. Mi è piaciuto molto il fatto che si possano creare etichette per i vestiti e quindi non avrò più bisogno di fare scritte e segni, per la gioia di Roman, ma soprattutto delle maestre che non dovranno interpretare i miei geroglifici! Le etichette che si possono creare poi sono tantissime e si possono usare davvero per ogni cosa: oggetti, vestiti, scarpe. Quelle selezionate, arrivano in un pratico librettino con le istruzioni.

La cosa carina è che c’è la possibilità di personalizzare le tue etichette ed è veramente semplice realizzarle, e a un prezzo ragionevole. Per Roman ho pensato di farle a tema “pirata” e quindi ho realizzato le etichette con teschi, velieri e pesci. I temi, i colori degli sfondi e le possibilità sono davvero tantissime.

IMG_8625

IMG_8623

La maggior parte delle etichette la terrò per la scuola, ma alcune le ho usate insieme a Roman per vedere come stavano su alcuni dei suoi oggetti. E così, con l’occasione abbiamo anche messo in ordine la sua stanza in maniera divertente.

La prossima volta Roman avrà tutte le sue cose organizzate e in ordine e magari eviterà di portare a casa la felpa di un altro bambino. È successo, giuro!

Alla prossima!

 

4 pensieri riguardo “MAMME DISORDINATE? ARRIVA PETIT-FERNAND

  1. Anche qui l’asilo e’ come qui. Devo dire che avendo avuto Lucy all’asilo italiano (e potendo paragonare), qui in OZ NON mi sono trovata per nulla bene. Io lo rinominerei “baby parking”. Spero che in America sia piu’ ‘all’italiana’ 😉

    PS Ho preso anch’io le etichette -per la scuola… Funzionerebbero se si usassero ogni volta ;-)))) Dovrei mettermi d’impegno come fai tu.
    Bell’articolo!
    X

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...