“In caso di conflitto tra l’umanità e la tecnologia, vincerà l’umanità.”
(Albert Einstein)

Il problema forse più grande che devono affrontare al giorno d’oggi, mamme ed educatori in primis, è forse quello di concilare i valori tradizionali alla tecnologia moderna. Come destreggiarsi tra smartphones e tablets vari? Ho letto di mamme decisamente opposte e di altre mamme più premissive, continuamente criticate. La tecnologia esiste ed è una realtà con la quale dobbiamo costantemente confrontarci. Quando la mia amica Celina di Pisa, che intervistai per il mio blog diverso tempo fa (potete leggere la sua intervista qui ) mi ha detto di aver trovato una soluzione a questo problema, ho trovato l’idea non solo interessante, ma anche utile e così ho deciso di condividere il suo post qui sotto. Lasciate un commento e le vostre idee a tal proposito, se vi fa piacere, perché in questa battaglia l’unione fa la forza e il dibattito è sempre fonte d’ispirazione, nonché di crescita.

Kids-Ipad

“Sono una mamma di tre bambini (dai 6 ai 14 anni), vivo a Sydney e amo la tecnologia, che mi tiene in contatto con la famiglia in Italia e mi permette di lavorare da casa; ma la trovo, allo stesso tempo, preoccupante.
Ero forse la prima bambina ad avere un computer in Italia. Li avevo tutti, ogni marca, ogni modello: Texas Instruments, Vic20, Commodore 64, Apple, IMB, Olivetti… Nominane uno: l’avevo. Mio papà era il primo editore di riviste di informatica nel nostro Paese (ed io mangiavo pane e dischetti ed ero anche tra le prime ad avere internet – ai tempi c’erano le BBS), a (co) fondare la prima rivista di internet in Italia e tra i primi e-commerce.
Ai tempi tutto era bello, nuovo ed innocente.
Oggi tutto è cambiato. L’intero mondo è online. Tutti sono lì, specialmente gli animali, famelici ed astuti, e i nostri figli sono agnellini che seguono il lupo travestito da pecora.
Lo saprai già, ma ci tengo a sottolineare che i “Social” influenzano i nostri figli facendoli diventare pigri e narcisisti e che la dopamine dannegiano il loro cervello.
Questi creano dipendenza, facendo cercare/controllare informazioni all’infinito rendendoli inclini all’uso di droghe o alcohol, etc.

Forse non ci hai pensato ma, un altro problema da aggiungere, che il semiologo e scrittore  Umberto Eco menziona è la malattia di questa generazione: la “perdita della memoria”. Ma questa e’ un’altra storia…
Per tagliare corto: mi sono trovata a dover trovare una soluzione per la mia tredicenne (in primis) e ho scoperto questo meraviglioso software che aiuta a tenere a bada il lupo affamato.

La soluzione?

C’e’ un app, semplice ed intuitive che si installa su qualunque dispositivo (cellulare, tavoletta o computer). Dal tuo PC o telefonino controlli tempi, applicativi, limiti, ecc.
Diciamo che desidero che mia figlia usi quaranta minuti al giorno di cellulare e non voglio che lo utilizzi prima di andare a scuola e di sera… Configuro il tutto ed è fatta. Non voglio che utilizzi Snapchat (o lo usi più di 5 minuti) e desidero limitare i videogiochi? Detto, fatto.
Elargire più tempo nel fine settimana? Clicca e voilà!
Puoi fare di tutto.
Mio figlio l’ha disinstallato. Indovina un po’? Per qualche motivo si è bloccato tutto. Non funzionava più nulla. Abbiamo dovuto resettare e rinstallare tutto da capo.
La sorella voleva essere più furba e ci ha provato. Dopo un minuto mi è arrivata un’email dicendo che il programma era stato disabilitato. Così anche quei bimbi che credono di essere più furbi sono “a posto per le feste”!”

image_123986672

Cosa: Qustodio

Costo: GRATIS per 1 dispositivo ($49US – 5 devices /year).

Dove scaricarlo? Clicca QUI

Liberatoria: Sì se segui questo link ed eventualmente acquisti la versione a pagamento verràricavata una piccola percentuale; 100% della somma verrà devoluta per il Fondo Scuola di un’associazione che mi sta a cuore: http://www.coopi.org

Grazie,
Celina Di Pisa

“I’m a mom of three kids (from 6 to 14yo). I like technology but I find it a bit scary.I was one of the first kids to have computer –I had them all: Texas Instruments, Vic20, Commodore 64, Apples, IMBs, Olivetti… You name it and I had it. My dad was a computer magazines publisher in Italy. I grew up in IT. I was also one of the first people to have internet access in Italy… I was also a co-founder of the first internet magazine in my country. Back then it was all good and pretty innocent.
Today it’s all different. Everyone is online; especially the wild ones, the wolves, the cunning foxes… and our kids are little lambs who follow the dressed up sheep.
Ok, you know all this and you also known that “Socials” are influencing kids, making them lazy, turning them into Narcissus and damaging their brain with dopamine, makes us addicted to seeking information in an endless loop and that creates an addiction making us more prone in later life to drugs, alcohol, etc.
You may have not thought about it but, in addition to the problem I just mentioned, there’s also the fact that, as Semiologist Nobel prize winner “Umberto Eco” wrote, our generation’s disease is the “loss of memory” but this is another story.
To cut the story short:  I’ve been in a situation where I had to find a solution for my 13yo and found an amazing software that helps you restrain this hungry wolf.
There’s an app for that!
Yes, it’s a simple app that you install on your kid’s device. From your own PC or phone and you can control time, apps, use, etc.
With this very flexible widget you organize/set time/limit use of Ipads, Ipods, smart-phones and PCs.
Say I want my kids to use their devices a max of 40 minutes a day and I don’t want them to use it before they go to school and in the evening… Click here and it’s set and forget!
Say you don’t want your kid to use Snapchat and you want to limit that videogame time… you can do it.

Say you want to allow a longer time during the weekend, just click and in a few seconds it’s done…
Well, whatever you want or need to do, you can do it.
My son tried to hack it and guess what? Nothing worked anymore. So we had to reset and reinstall everything on his ipod. My daughter tried too and I immediately received an email saying she was “no longer protected”. They think we were born yesterday…”

What: Qustodio

Cost: Free for 1 device ($49US – 5 devices /year).

Where I can get it? Click HERE

What are you waiting for? Save your kids!

Disclaimer: If you follow this link and eventually make a purchase, a small percentage will be put aside for me. 100% of this will be donated to a non-profit organization I have known and donate to for years http://www.coopi.org

Thank you,
Celina Di Pisa